Il blazer proagonizza questo post difficile da scrivere perché, quando scrivo su qualcosa, voglio sempre offrire contenuti utili a coloro che leggono e per farlo ho dovuto capire le reali differenze tra il blazer e la giacca  convenzionale, ma anche se ho cercato molta documentazione non ho trovato altro che contraddizioni improvvisate sulle reali differenze tra giacca e blazer. Cosa fare se questi esperti ti danno regole diverse o mal definite? Le informazioni dipendono dall’esperienza professionale e personale di ciascuno, ma non esiste nessuno più esperto di un sarto su misura …

Le notizie sulla sua eccellenza professionale mi hanno portato a bussare alla porta della sartoria su misura di Gonzalo Larraínzar, Conde de Aranda nº 8 (Madrid), il cui blog consiglio anche per essere una magnifica fonte d’informazioni sui segreti della sartoria maschile su misura..

Anche se sono arrivata senza un appuntamento e senza preavviso approfittando di un lavoro presso un cliente vicino, ho incontrato un professionista che ha gentilmente risposto a tutte le mie domande, inoltre, ha generosamente lasciato la sua porta aperta per future consultazioni: grazie, Gonzalo, hai chiarito che le differenze tra il blazer e l’americano sono … nessuna! Non ci sono differenze nella costruzione del capo, né quelle regole che parlano del fatto che ci sono dei bottoni che devi portare oppure non sbottonati sulla giacca aseconda dell’occasione, l’unica realtà è che la giacca è il capo superiore dell’abito, e il Il blazer è la stessa giacca ma di solito viene usato come un indumento individuale, il che lo rende un elemento flessibile nel guardaroba maschile, che viaggia con la stessa efficacia sia tra look casual che tra look formali.

Impara ad abbinare un Blazer

Il blazer, in grado di cambiare stile e occasione d’uso semplicemente pizzicando le dita

La varietà di tessuti e colori e il fatto di non essere “legati” obbligatoriamente a un altro capo creando un set, rendono il blazer libero come un uccello, infatti Larraínzar mi ha fatto notare che il blazer è spesso proposto in tessuti fantasia , spesso con bottoni a contrasto, ma c’è qualcos’altro, rompendo quel cordone ombelicale con l’abito, il blazer è é rimasto con la parte migliore del binomio, quella superiore, che dà a ogni uomo, in ogni occasione, una presenza che è molto utile se sai come utilizzarla … se non sai come farlo pure, ma con risultati meno spettacolari!

Un blazer scuro con una maglietta nera sotto è tutto ciò che serve per rispondere all’eterna domanda: di cosa ha bisogno un uomo per essere ben vestito? È anche la risposta a un’altra domanda di: cosa ha bisogno un uomo per avere uno stile proprio?, In entrambi i casi c’è un blazer nel mezzo, nel primo per la sua semplicità, nel secondo perché, a partire da un capo semplice ma solido come base per creare un look, puoi facilmente aggiungere tocchi personali che danno carattere e stile all’outfit, magari incorporando pantaloni moderni, un classico rinnovato o un accessorio di moda.

Nel mio post “Stili d’abbigliamento maschile, alla ricerca di uno stile proprio“, capirai la cosa importante scegliere capi, accessori e tessuti che seguono il tuo istinto e non le mode quando si parla di creare uno stile proprio, il tuo.

 

Non accontentarti con qualunque blazer, qualità e comfort entrano in gioco

È qui che entra in gioco la qualità perché sì, è vero, un buon blazer può essere usato senza problemi anche in occasioni  formali o semi-formali, ma solo se si tratta di un capo con un buon tessuto e ben fatto,altrimenti dimenticati la magia.

In queste immagini due blazer molto diversi in cui la differenza è evidente: uno trasmette affidabilità, comfort, sicurezza in sé stesso ed è pure un magnifico esempio di come indossare una sciarpa. Nell’immagine opposta un blazer si traduce in un indumento senza equilibrio e realizzato con un tessuto di scarsa qualità, quale preferisci?

In qualità di consulente per l’abbigliamento maschile, garantisco che un buon blazer sia il miglior investimento per il futuro che puoi realizzare nella tua immagine, soprattutto se lo acquisti in un tessuto e in tinta unita. Nonostante la moda l’attuale nella quale sempre il nero, ti consiglio il blu scuro scuro, sempre profondo ed elegante, il suo contributo alla tua immagine è più definitivo …! e si abbina col nero.

Un buon blazer non è un capo economico, ma se te ne prendi cura, la sua sopravvivenza nel tuo guardaroba nel tempo è molto, molto lunga tanto se parliamo di cinquantenne che indossa uno stile formale con blazer e jeans, come se parliamo un giovane fan delle magliette con disegni a fumetti.

Blazer, lungo e colorato, obbiettivo la silhouette

Parliamo di due caratteristiche da tenere a mente quando si sceglie un blazer da incorporare nel proprio guardaroba, il blazer è un capo importante con un peso specifico nel look e queste caratteristiche ne definiscono l’impatto.

Un capo con molto colore è sempre una scelta rischiosa, ma non per l’audacia di chi lo indossa, ma per la capacità di “correggere” il risultato quando si aggiungono o sottraggono i colori nel look. Ricorda che gli accessori forniscono anche contenuti al’insieme. Se mentre stai preparando il tuo look per uscire non sei convinto del resultato, usa il servizio online MD Personal Shopper per garantire il risultato.

Un blazer è anche un indumento corto che rinforza la parte superiore della silhouette, in generale è meglio usarlo nelle sue proporzioni tradizionali, se non sei una persona alta eevitando i blazer particolarmente lunghi, che possono persino creare un effetto di taglio impero, molto utile soltanto se sai come usarlo bene.

La dradizione contemporanea del blazer in Inghilterra ha un importante storico, soprattutto nel ventesimo secolo, durante il quale è diventato essenziale per il guardaroba maschile. Fa parte della tradizione di molte divise scolastiche, essendo identificabili dai loro colori o dalla loro combinazione di colori, strisce e profili di ciascuno. È stato un must della estetica della Mod negli anni ’60 e ’70, la musica è stata davvero una piattaforma di diffusione blazer molto importante. Se, come me, senti passione per la moda e la musica, Quadrophenia deve essere necessariamente un must per la tua cineteca.

 

Blazer, protagonista degli eventi speciali

Se parliamo di tessuti fantasia di occasioni speciali, dovrai incorporare all’equazione raggionamenti come personalità, occasione d’uso e, naturalmente, l’obiettivo che ti sei fissato per l’occasione specifica, vuoi distinguerti, passare inosservato, sedurre, trasmettere sicurezza e affidabilità, modernità, lasciare “buon gusto”? … ragiona bene l’obiettivo prima di scegliere gli elementi dell’outfit, tutte le possibilità sono a portata di mano se gestisci bene il tuo look.

Con il contributo formale di un blazer puoi anche evitare il fatto d’indossare l’abito, un elemento che provoca allergia a molti uomini (anche se non capisco perché). Se vuoi scoprire più segreti su come usarlo in questo aspetto, vedi il mio post “Vestire uomo senza abito, alternative“, in qui troverai molte soluzioni per usarlo negli eventi.

In queste situazioni ho una preferenza personale molto specifica, una sorta di mania estetica: non sopporto i papillon indossati con un blazer, sembrano fuori posto. Se scegli di indossare uno smoking, indossa uno smoking, ma non indossare blazer con farfallino …

Indossa un blazer in tessuto per eventi con un pullover collo alto, la scelta più moderna, anche con una camicia sotto oppure con una semplice maglietta (sempre meglio con un girocollo in occasioni speciali, non con scollo v), è ma ancora più imperdonabile  mettersi un farfalin di quelli prefabbricati con elastico.

Se non vuoi rinunciarci, c’è un’altra formula che risulta particolarmente attraente per il suo aspetto ribelle: il farfallino sfatto appeso al collo, decisamente chic se sai come indossarlo.

Le occasioni speciali non devono essere solo eventi come matrimoni o battesimi, possono anche essere appuntamenti romantici o celebrazioni speciali tra amici. Se ad esempio sei un tizzio giovane con un’estetica attuale e molto giovane, c’è anche un blazer per te con caratteristiche specifiche del tuo stile.

Pensi che un blazer sia un capo da “vecchi” e uomini “convenzionali” che non hanno nulla a che fare con te? io ti dico che se hai un pò di coraggio e dando sempre priorità alla tua personalità, la moda e uno di quelli aspetti della vita in qui puoi ancora essere libero.

Crea deigili abbinamenti col tuo blazer col il tuo stile qualunque sia, senza paura di sbagliati, nel mio post “Come vestire bene uomo, trova il tuo stile“, troverai le chiavi per renderlo possibile.

Se ti è piaciuto questo post partecipa lasciando un commento, le tue esperienze personali sull’argomento completeranno le informazioni e le arricchiranno, aiutando i lettori successivi con ulteriori suggerimenti e informazioni extra.