È da molto tempo che questo post era in lista d’attesa, ma poco tempo fa c’è stato un evento che ha precipitato la sua pubblicazione, sai a che evento mi riferisco?

Quando t’invitano ad un matrimonio, l’elezione più abituale per vestirti da invitata normalmente è la tradizionale abito stampato in un tessuto leggero e con molto movimento…

…ma esistono alternative se non ti senti comoda con questo tipo di tenuta e vuoi rimanere fedele al tuo stile. Forse ti senti più facilmente te stessa con un abito.

Un impeccabile abito maschile può essere esattamente quello di cui hai bisogno senza volant né stampe, semplicemente formale e lontano da quel tipo di tenuta híper femminile con la quale tu non ti senti comoao in un incontro sociale.

Se questa non è la tua situazione, cioè se ti piacciono queilunghe abiti stampati e pieni di colore, non scartare in qualsiasi caso l’opzione di un look maschile, può essere un’interessante novità che sorprenderà nel tuo ambiente…per contrasto, questo è un outfit molto più sugerente di quello che immagini.

Una tenuta che supponga un gioco che utilizza elementi del vestiario maschile e li converta in femminile, come nel caso di questa tuta con risvolti in satin, diventa una variazione femminile di un classico maschile.

Il mio consiglio in questo caso è di evitare le simulazioni, mi riferisco a tenute come quella di questa immagine che giocano ad essere maschili, ma sono soltanto varianti femminili, l’autentica “magia” sta nel vero contrasto netto tra il tuo corpo femminile ed una tenuta maschile.

Meglio un abito da donna su misura, il frac perfetto

L’evento al quale mi riferivo prima è l’ultimo matrimonio reale inglese: Eugenia di York si sposava lo scorso weekend con Jack Brooksbank, in un matrimonio tanto tradizionaleccome si spera da un membro della famiglia reale britannica, ma ci fu un’invitata che scelse un’outfit molto diversoda quello che avevano scelto il resto di donne per l’occasione.

Mi sto riferendo a Cara Delevigne che indossava un magnifico frac tradizionale nel quale soltanto le favolose scarpe con altissimo e sottile tacco metallizzato denunciavano che sotto c’era una donna.

La chiave per il perfetto abito “maschile” da donna sta negli accessori

Tutti gli elementi della tenuta di Delevigne eranno rispettosi col frac originale, ovviamente il tradizionale cappello nero con la sua caratteristica forma che accompagna sempre a questo classico abito maschile ideato per eventi molto formali…naturalmente anche la cravatta.

Tra tante acconciature con reticelle, piume e pietre o sofisticati turbanti, il maschile cappello di Cara Delevigne era un grido di disubbidienza e libertà.

Curiosamente moderna, perfettamente attuale, deliziosamente discreta e stranamente femminile, il suo look emergeva tra il resto di tradizionale invitate.

Ma quello che in realtà segnava la differenza e risultava sorprendente erano le scarpe.

Un abito e maschile ma con accessori di donna

In realtà, è un trucco abbastanza basico: se utilizzi solo un elemento che crei contrasto tra tutti gli altri, quell’elemento attrarrà tutta l’attenzione ed avrà massimo protagonismo.

Ma questo trucco funziona solo se quelle caratteristiche di differenziazione ci sono soltanto in un unico elemento, in questo caso un elemento del total look: le favolose scarpe tacc altissimo, un accessorio che possiede l’essenza della femminilità.

Probabilmente, nell’invito a simile evento, protocollo aveva indicato che si richiedeva frac e Delevigne pensò che “perché non anche nel caso di una donna.”.. un’idea favolosa.

Se “giochi” a questo gioco, ti invito alla sobrietà.

Se hai scelto un abito maschile per andare ad un matrimonio, evita la tessuti fantasia e gli accessori sovraccarichi, crearanno solo confusione e faranno che il tuo look perda effetto.

Pizzi, ricami, stampe o accessori eccessivi, provocheranno, in questo caso in concreto, un caos nel quale si perderà l’intenzione, quel gioco mascchile/femminile che risulta tanto spettacolare negli eventi speciali.

L’abito non deve essere necessariamente nero, benché io lo consiglio, ma, se vuoi un outfit che giochi col concetto dello scambio di sessi, si deve avere linee sobrie ed assenza di elementi decorativi di qualunque tipo.

Trucco, l’altro elemento femminile del tuo look contrasti di donna per matrimoni

In quanto al trucco non essere timida, questo è l’altro punto nel quale puoi mettere in evidenza che sei una donna e risaltare la tua essenza femminile.

Trucchi deliziosamente femminili ed audaci con tutto quello che questo implica: porporina o eyeliner e ciglia finte.

Io ho per abitudine evidenziare solo un’area: occhi ultra-truccati e labbra discrete o viceversa. Credo che truccare eccessivamente ambedue aree porta ad un aspetto più prossimo ad un pagliaccio…un’idea molto personale, utilizzala se la pensi lcome me.

Se si tratta di un evento o un matrimonio che non sia eccessivamente convenzionale, puoi aggiungere anche al tuo look un elemento rockettaro, ad esempio, tatuaggi, anelli o qualunque altro elemento trasgressore che ti faccia voglia. I tatuaggi non hanno devno essere neccessariamente ermanenti… divertiti!

E se ti dipingi le unghie, utilizza solo il nero!

 

 

Artículos relacionados